italian flag english flag german flag cina flag russian flag poland flag serbian flag

Cantiere aperto per il rinnovo della centrale idroelettrica al Castello di Porcia

Posted by on agosto 8, 2012 in Blog, News, News Green | 0 comments

Cantiere aperto per il rinnovo della centrale idroelettrica al Castello di Porcia

L’impegno nel settore delle energie rinnovabili non si è concluso con l’avviamento dell’impianto di biogas alla Fattoria di Azzano e prosegue nel cuore di Porcia, ai piedi del castello di famiglia e della sua  cantina, con il rinnovo dello storico impianto idroelettrico.

Già all’inizio del secolo scorso i Porcia avevano inteso utilizzare la forza idraulica della Roggia di Porcia installando delle ruote idrauliche che trasferivano la forza meccanica all’albero del mulino e della trebbia. Nel 1934 infatti rinnovarono la concessione di derivazione delle acque e nel 1939, in luogo delle ruote idrauliche venne installata una turbina Francis in camera libera, accoppiata a un generatore elettrico per la produzione di energia da utilizzarsi per l’azionamento dello stesso mulino e degli altri macchinari agricoli. Per l’installazione della turbina, vennero rifatte tutte le opere idrauliche, compreso il canale di scarico che fu sprofondato per aumentare il salto utile, da 3.10metri a 4 metri.

Nel 1986,  25 anni fa ormai, rinnovarono nuovamente l’impianto e in luogo della Francis, installarono una turbina sommersa ad elica.

Oggi il cantiere è aperto e si installerà un macchinario completamente automatizzato che consentirà un miglior utilizzo della risorsa disponibile. rafforziamo dunque il valore di essere certificati ISO 50001, ossia di essere “Energy Saving Company”. In nuovo gruppo Kaplan in camera libera ad asse verticale è accoppiato direttamente a un generatore asincrono ed è dotato di un sistema di regolazione automatica delle pale, estremamente efficiente: modifica infatti l’incidenza delle stesse al variare della portata d’acqua disponibile, mantenendo alto il rendimento, anche a portate inferiori a quelle di progetto.

A breve verrà realizzata un’idonea scala di rimonta della fauna ittica e, su suggerimento dell’Ente Tutela Pesca,  si realizzerò una scala di rimonta specificamente  progettata per la risalita delle anguille. Il noto”Bisàt“.

I pesci caratteristici del Rio Bujon sono originariamente la trota Marmorata, il temolo, il barbo, l’anguilla, la tinca e la carpa. A questi si sono aggiunti la trota Fario, la trota Iridea e il cavedano.